Igiene e prevenzione

Il mal di denti è un dolore dentro o intorno a un dente che può essere causato da:
– Carie dentaria
– Ascesso dentale
– Frattura del dente
– Una otturazione danneggiato
Il mal di denti può essere acuto, pulsante o costante. In alcune persone, il dolore si manifesta solo quando viene esercitata una pressione sul dente.

Quando dovrei vedere un dentista per un mal di denti?
Consulta il tuo dentista il prima possibile sul mal di denti se:
– Hai mal di denti che dura più di 1 o 2 giorni
– Il mal di denti è forte
– Hai la febbre, mal d’orecchi o dolore quando apri la bocca
Una corretta identificazione e trattamento delle infezioni dentali è importante per prevenirne la diffusione ad altre parti del viso e del cranio e possibilmente anche al flusso sanguigno.

Cosa succede quando vado dal dentista per un mal di denti?
Per curare il mal di denti, il dentista acquisirà prima la storia medica e condurrà un esame. Ti farà domande sul dolore, come ad esempio quando è iniziato il dolore, quanto è grave, dove si trova il dolore, cosa peggiora il dolore e cosa lo migliora. Il dentista esaminerà bocca, denti, gengive, mascelle, lingua, gola, seni nasali, orecchie, naso e collo. I raggi X possono essere eseguiti così come altri test, a seconda di ciò che il dentista sospetta stia causando il mal di denti.

Quali trattamenti sono disponibili per un mal di denti?
Il trattamento per un mal di denti dipende dalla causa. Se una carie sta causando il mal di denti, il dentista riempirà la cavità o eventualmente estrarrà il dente, se necessario. Potrebbe essere necessario un trattamento canalare (devitalizzazione) se si determina che la causa del mal di denti è un’infezione del nervo del dente. I batteri che si sono fatti strada in profondità nel dente causano tale infezione. Un antibiotico può essere prescritto in caso di febbre o gonfiore della mascella.

Come si possono prevenire i mal di denti?
Poiché la maggior parte dei mal di denti è il risultato della carie, seguire buone pratiche di igiene orale può prevenire i mal di denti. Le buone pratiche di igiene orale consistono nello spazzolare regolarmente con un dentifricio contenente fluoro, usare il filo interdentale una volta al giorno, sciacquare una o due volte al giorno con un collutorio antisettico e vedere il dentista due volte all’anno per una pulizia professionale. Oltre a queste pratiche, mangia cibi a basso contenuto di zucchero e chiedi al tuo dentista informazioni su sigillanti e applicazioni di fluoro.

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *